Seguici su:

News del 25-07-2012
Recuperare calore dalla cogenerazione a biogas.

Gli impianti di biogas stanno diventando sempre più diffusi sul territorio nazionale e rappresentano, sia per lo smaltimento dei reflui zootecnici che per i rifiuti urbani, un'eccellente metodologia per trasformare uno scarto in una risorsa. 

Nella pratica il biogas, che si origina a seguito di fermentazioni che avvengono all'interno delle discariche o dei serbatoi di stoccaggio dei reflui agricoli, viene captato, aspirato e infine inviato ad una stazione di combustione. 

Questo calore dà origine, analogamente a quello che accade con il gas naturale, alla produzione di energia elettrica e acqua calda: in questo caso  si parla di cogenerazione.

I fumi in fuoriuscita dal camino rappresentano tuttavia una preziosa fonte di calore residuo.

Questo calore può essere sfruttato ulteriormente per produrre aria calda o acqua calda per le strutture civili e industriali vicine. 

Il recupero calore da impianti di biogas prevede l'installazione di recuperatori di calore in modo da intercettare il calore residuo prima che venga espulso definitivamente dal sistema. 

Con il recupero di  calore il rendimento complessivo degli impianti di biogas migliora considerevolmente consentendo un più rapido ammortamento dell'investimento globale sostenuto. 

COSTER SAS - Costruzione recuperatori di calore e batterie alettate per impianti di cogenerazione a biogas - Via 1° Maggio 5 -   Melzo