Seguici su:

recupero dei fumi esausti biogas

News del 20-12-2016
Recuperatore di calore fumi-acqua

Gli impianti di cogenerazione contengono al loro interno un generatore elettrico a biogas sul quale è consigliabile installare un recuperatore di calore fumi-acqua.

L'obiettivo è quello di recuperare il calore dei fumi ad alta temperatura espulsi che in genere sono nell'ordine di 500°C.

In genere il sistema prevede il prelievo dal camino di emissione in atmosfera dei fumi e la loro reimmissione dopo lo scambio termico e questo dal punto di vista tecnico si può ottenere in 2 diversi modi:

  • una serranda modulante a tre vie sul camino
  • una doppia serranda a due vie

Per ottenere i massimi risultati in termini di rendimento occorre dimensionare con precisione l'apparecchiatura in modo che si ottenga la massima resa in termini di scambio termico.

E' quindi necessario considerare diverse variabili in sede di progettazione come il fabbisogno di acqua e le caratteristiche dei fumi espulsi oggetto del recupero termico, quest'ultime sono ottenibili mediante un'analisi dei gas che contenga i seguenti parametri:

  • portata umida
  • temperatura del gas
  • umidità assoluta
  • tenore di ossigeno (O2)
  • portata secca
  • materiale particellare
  • acido cloridrico
  • sov non metanici
  • ossidi di azoto (NO2)
  • ossidi di zolfo (SO2)
  • ossido di carbonio (CO)

Le officine meccaniche Coster sono specializzate nella fornitura di scambiatori di calore per il recupero termico da fumi e gas inquinanti, per contattare l'ufficio tecnico e ricevere un preventivo gratuito clicca qui
RECUPERATORI DI CALORE FUMI-ACQUA PER COGENERAZIONE